E' stata fissata per il prossimo 19 gennaio davanti al giudice del Tribunale di Latina Giuseppe Cario l'udienza che vede sul banco degli imputati l'uomo di 69 anni di Latina accusato di violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia e poi anche di aver ucciso il cane Lucky. La Procura e il pm Giuseppe Miliano hanno chiuso l'inchiesta, nata sulla scorta della denuncia presentata dalle parti offese e hanno chiesto il giudizio immediato cautelare, un rito previsto in base anche all'evidenza della prova. Oltre alle parti offese sarà presente anche l'associazione Amici del cane e le difese chiederanno di costituirsi parte civile.  Nei giorni scorsi il gip del Tribunale di Latina Gaetano Negro aveva respinto la richiesta presentata dal legale dell'imputato, l'avvocato Giovanni Codastefano che aveva chiesto una misura meno afflittiva per il proprio assistito che dallo scorso agosto si trova detenuto in carcere.