Scendono in strada e invitano a farlo, chiedono di indossare il gilet arancione che si porta in auto per prudenza, ma la strizzata d'occhio ai jilet jaune francesi è palese. Il motivo, la viabilità a pezzi che riguarda la Pontina, i ritardi nella ricostruzione del ponte sul Sisto e i mille problemi che si registrano sulle Migliare e le strade secondarie. L'appuntamento è alle 8.30 all'incrocio finito alla ribalta delle cronache anche in passato, perché pericoloso, all'incrocio tra la Pontina e via Lungosisto. I residenti sono agguerriti, e vogliono esprimere il loro sdegno "per l'assurda situazione riguardante lo stallo del progetto costruzione ponte Sisto, la pontina bloccata ed ora ad aggravare la viabilità è stata chiusa la Terracina mare della superstrada". "È dovere di tutti partecipare e coinvolgere più persone possibili" si legge nella nota. "È ora di smetterla con le lamentele per poi non fare nulla. Si consiglia di indossare il gilet arancio di sicurezza che abbiamo in auto".

Alla protesta parteciperà anche la Lega, con i coordinatori locali di Sabaudia e San Felice Circeo e il deputato Francesco Zicchieri, che sarà al fianco dei cittadini. Intanto è stata annunciata un'interrogazione urgente in Regione a firma del capogruppo Angelo Tripodi.