Dieci panetti di hashi, del peso complessivo di oltre un chilo, erano custoditi "gelosamente" da una casalinga di Santa Palomba, quartiere periferico al confine fra Roma e Pomezia.

A scoprirlo sono stati i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Roma Eur - agli ordini del maggiore Marco De Chirico -, che l'hanno scovata, bloccata e arrestata, ponendola subito dopo ai domiciliari per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari sono arrivate nell'appartamento di Santa Palomba ieri pomeriggio (12 gennaio 2019), indagando a fondo sul mondo degli stupefacenti e del loro commercio.

Una volta in casa, fra gli scaffali di uno sgabuzzino, i militari dell'Arma hanno rinvenuto e sequestrato le dieci tavolette di hashish, tutte incellofanate e "marchiate" Porsche, ossia un tipo di stupefacente attualmente molto richiesto dagli assuntori in quanto possiede una qualità superiore rispetto ad altri tipi di "fumo".