Dal 12 marzo 2019 in poi potrebbero non essere garantite le sepolture all'interno del cimitero comunale di Pomezia.

È questo quanto si evince da una nota che il gestore del camposanto di via Cincinnato ha inviato al Comune pochi giorni prima della fine dell'anno, al fine di chiedere l'autorizzazione a installare un nuovo gruppo di loculi provvisori per le "tumulazioni del giorno" - in virtù del fatto che, da giugno 2017, i loculi "ordinari" sono ormai esauriti - e sollecitare al contempo, in via urgente, l'immediata attivazione della nuova fase esecutiva dei lavori di ampliamento, che nonostante la consegna dei progetti negli uffici dell'ente resta bloccata per un cavillo giudiziario che risale al 1991.