Nel primo mese di attività del dormitorio invernale di viale XXIV Maggio sono già state ospitate complessivamente circa 130 persone a fronte di 60 posti letto previsti. La notte scorsa, ad esempio, è stato necessario aggiungere un ulteriore letto. Non solo. Il servizio invernale infatti è stato stabilizzato all'interno di una struttura che offre la possibilità di un ampliamento, se necessario. Infine, per far fronte all'ondata di gelo dell'ultimo periodo è stata prevista l'estensione dell'orario di apertura di entrambi i dormitori comunali. È il bilancio dell'assessorato al welfare.

Numeri alla mano nel dormitorio aperto tutto l'anno in via Aspromonte, nel 2017 sono state ospitate complessivamente 133 persone, di cui 29 donne, persone che nell'arco di tutto l'anno hanno soggiornato per più notti. Per quanto riguarda il dormitorio invernale, invece, da metà dicembre 2017 a metà aprile 2018 sono state accolte complessivamente 192 persone, di cui 12 donne. Anche in questo caso il dato è totale e si riferisce all'intero periodo. Circa 25 persone hanno pernottato dal primo all'ultimo giorno di apertura, gli altri si sono intervallati in periodi di massimo 7 giorni. A fronte dei 50 posti letto previsti, sono state registrate punte massime di presenze tra le 60 e le 70 unità.