Ancora un episodio di dissesto idrogeologico sul litorale di Nettuno. Attorno alle 9 di questa mattina (3 febbraio 2019) una parte della scalinata del Belvedere, proprio dietro all'omonimo stabilimento balneare, è crollata sotto il peso dell'acqua piovana caduta in zona ininterrottamente per molte ore.

A rovinare a terra sono stati terra, palme, blocchetti in tufo e altro materiale. Il tutto con grave pregiudizio per le condotte dell'acqua, della fogna e per i cavi elettrici. 

Al momento, l'area è stata interdetta dalla polizia locale, mentre nelle prossime ore sono previsti accertamenti.