L'attesa che il pirata della strada si presentasse in Comando non ha certo portato gli agenti della Polizia locale di viale Europa ad Aprilia a cessare l'attività di indagine per risalire alla sua identità. Nelle scorse ore gli uomini e le donne dirette dal comandante Massimo Giannantonio hanno passato al setaccio diverse registrazioni video di telecamere di videosorveglianza sia pubbliche che private. Tutto per colmare il vuoto sull'esatta targa di quella Lancia Y di colore grigio che l'altro giorno, intorno all'ora di pranzo, ha urtato un bambino di 10 anni che stava attraversando sulle strisce pedonali per poi allontanarsi senza nemmeno rallentare. I primi rilievi avevano portato all'identificazione di soli due numeri della targa dell'auto pirata, adesso sembra che altre immagini abbiano restituito qualche elemento in più.