Recuperare le somme mai versate relative al diritto di superficie e ottenere il completamente delle opere di urbanizzazione, realizzate solo per il 20% del totale programmato.

Su questi assi si muovono due delibere che il commissario straordinario del Comune di Nettuno, Bruno Strati, ha firmato nei giorni scorsi coi poteri di Giunta comunale, al fine di tutelare gli interessi dell'ente nei confronti di un consorzio, società che racchiudeva tredici cooperative che avrebbero dovuto realizzare degli edifici di edilizia residenziale in zona Eschieto grazie al Piano di Zona 167.

Due, come detto, le questioni finite sul tavolo di Strati dopo le ricognizioni effettuate dai competenti uffici comunali, con altrettanti avvocati che sono stati...