Nel giorno della festa della donna, Maria Rosaria Barbati, 74 anni ad ottobre, titolare della tintoria La Classica, sventa una rapina nel suo negozio. Ieri pomeriggio alle 15,30 ha mandato via un rapinatore che dopo averla ferita ad una mano voleva prendere i soldi che erano in cassa. E' successo in via Mameli 38, a due passi dalla circonvallazione e da piazzale dei Bonificatori, alle spalle delle Poste, nel cuore del centro. «Ho visto la morte in faccia ma alla fine è scappato perché ho reagito», ha raccontato la donna rimasta lievemente ferita per un fendente che l'autore le ha sferrato durante un corpo a corpo e probabilmente quando si è innervosito. «Se ho avuto coraggio? Diciamo che non mi sono tirata indietro - ha ribadito lei - mi ha dato dei calci alla gamba e mi voleva accoltellare, mi sono difesa e poi ho iniziato ad urlare forte chiedendo aiuto. Quando è entrato ripeteva che voleva i soldi e gli ho detto che non li avevo. E' la prima volta che accade una cosa del genere nella mia attività e stento ancora a crederci». Quando è entrato il rapinatore - ha aggiunto la 74enne - stavo mangiando un pezzo di pizza e ad un certo punto mi vedo questo ragazzo che si affaccia al campanello ed entra come un pazzo, ha una felpa e gli occhiali da sole e ripete ad alta voce "Dammi i soldi", ecco come è andata»