Si attendono le foto ad alta risoluzione dei due corpi che, a quanto pare, indossano una tuta rossa e una tuta blu, avvistati sulla parete del Nanga Parbat dal basco Alex Txikon grazie alla sua attrezzatura. L'iberico doveva essere prelevato ieri da un elicottero che per diversi e non meglio chiariti problemi non è riuscito a prelevarlo dal villaggio di Ser, dove era ridisceso a piedi, per poi essere portato in quota a scattare foto ravvicinate a quelle due sagome. Ma solo una volta a Skardu l'alpinista potrà avere la possibilità di inviare le immagini ad alta risoluzione. Ce la farà oggi? Volerà oggi su quelle quote prima di tornare sul K2. Non sembra, almeno stando a ciò che scrive lo stesso Txikon sul propri profilo Facebook: "A volte le cose non vanno come previsto. A causa di diversi problemi con l'elicottero, abbiamo deciso di scendere a piedi attraverso la valle Diamir verso Jalipur. Due giorni duri, come abbiamo camminato 32 km portando tutto il materiale con noi. Da qui si torna a skardu e poi al k2. grazie di cuore per il vostro sostegno!!"