Una giovane del capoluogo ha seminato il panico ieri notte nella zona dei pub nel tentativo di sottrarsi al controllo della Polizia stradale impegnata in un mirato servizio di prevenzione con tanto di equipe medica per gli accertamenti tossicologici. È successo in via Cesare Battisti, dove la ragazza, L.F. di trent'anni, si è trovata la strada sbarrata da un posto di controllo della Polizia: non solo non si è fermata all'alt di un agente, ma ha persino rischiato di investire i poliziotti a bordo strada. Lanciata in una folle corsa è andata diritta al semaforo all'incrocio di corso della Repubblica, di fronte alla Questura, nonostante fosse rosso per lei. Abita nei paraggi, ma una volta arrivata sotto casa si è schiatata contro un'auto in sosta tamponandola, poi si è chiusa nell'abitazione. I poliziotti l'hanno raggiunta e hanno faticato non poco per convincerla ad aprire la porta: ha poi spiegato di essere ubriaca, ma di non volersi sottoporre alle analisi. Una volta riportata alla calma è stata portata in Questura per la denuncia del caso..