Bandiere a mezz'asta, serrande abbassate per 30 minuti, un minuto di raccoglimento previsto per le 12.30 di questa mattina e due ore che le scuole dedicheranno alla figura di Daniele Nardi. E' così che Sezze ha ricordato Daniele Nardi con la giornata di lutto cittadino indetta dal sindaco Sergio Di Raimo. Il sindaco, sempre all'interno dell'ordinanza, aveva motivato la scelta anche in considerazione del fatto di come l'intera collettività sia stata profondamente colpita dalla tragica notizia e volesse, in modo concreto, dimostrare la propria vicinanza. Un atto dovuto, come spiegato dallo stesso Di Raimo nel corso dell'ultimo consiglio comunale che si è aperto con il minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del Nanga Parbat, Daniele e Toma Ballard, suo compagno di cordata. Proprio in quella occasione Di Raimo aveva precisato che le successive iniziative sostenute dall'amministrazione comunale di Sezze si sarebbero svolte coordinandosi con la famiglia del 42enne scalatore setino, proprio nel rispetto del loro dolore e con uno spirito di condivisione che il sindaco ha voluto sottolineare in più passaggi. La giornata istituzionalmente dedicata al ricordo, con tutti gli esercizi commerciali, imprenditoriali e professionali che hanno sospeso le proprie attività per 30 minuti dalle 12, eccezione fatta per gli esercenti pubblici di servizi indispensabili, ed è stato anche osservato un minuto di silenzio alle 12.3 con molti cittadini che hanno anche esposto un drappo bianco a dimostrazione della grave perdita e del profondo dolore. Le scuole, come detto, hanno ricordato Daniele dalle 10 alle 12 con le diverse attività. Tra queste spiccano quelle dell'istituto comprensivo "Valerio Flacco" di Sezze scalo che hanno ricordato Daniele Nardi, che più volte ha partecipato a iniziative dell'istituto volte alla diffusione fra le giovani generazioni di valori universali quali la pace e i diritti, trasmettendo il suo entusiasmo nel perseguire obiettivi sempre più alti, attraverso la visione di filmati riguardanti le sue grandi imprese e il suo impegno umanitario, affinché i più giovani lo conoscano e non dimentichino. Dal canto suo, l'Isiss "Pacifici e De Magistris" ha listato a lutto le bandiere e il personale della scuola e gli alunni indosseranno una camicia bianca.