Nelle scorse ore, a Torvajanica, i carabinieri della locale Stazione - afferenti alla Compagnia di Pomezia guidata dal capitano Luca Ciravegna - hanno arrestato un 39enne nativo del Marocco, già conosciuto dalle forze dell'ordine e ritenuto il presunto responsabile delle ipotesi di reati di atti persecutori e lesioni nei confronti della ex fidanzata.

In particolare, il personale dell'Arma è intervenuto dopo una chiamata al 112, che segnalava l'aggressione in corso nel centro di Torvajanica: l'uomo aveva inseguito la 48enne italiana - con la quale si era lasciato da alcune settimane dopo una relazione durata qualche mese - e, una volta raggiunta, aveva iniziato una accesa discussione per poi spintonarla a terra e colpirla con dei calci.

«All'arrivo dei militari - hanno spiegato i carabinieri - l'uomo si è subito calmato, ma la 48enne è stata trasportata al Pronto soccorso, dove è stata curata per alcune contusioni alla gamba sinistra».

Purtroppo, questo non sarebbe il primo episodio violento: già a settembre, dopo un'accesa litigata, l'uomo aveva colpito la donna facendola cadere a terra.In quel caso, la 48enne si era rotta un braccio e aveva denunciato l'accaduto.

Alla luce di quanto successo, comunque, il 39enne è stato arrestato e accompagnato all'interno del carcere di Velletri.