«Evitiamo una figuraccia come quella fatta da Roma lo scorso anno». Il presidente provinciale della Federazione ciclistica italiana Massimo Saurini lancia un appello alle istituzioni pontine, dal presidente della Provincia Carlo Medici e a tutti i sindaci coinvolti nel tracciato del Giro d'Italia che transita il prossimo 15 maggio. Il presidente della Provincia ha confermato nelle scorse ore la difficoltà che ha l'amministrazione di via Costa nell'intervenire per rifare tutto il manto stradale sulle strade coinvolte dal Giro. E la gran parte di quelle del percorso sono proprio competenza provinciale. E' chiaro che in federazione è suonato un campanello d'allarme.
«Serve unità di intenti e coesione nel rendere migliore la nostra provincia - afferma Massimo Saurini, presidente provinciale della Federazione ciclistica - Le strade provinciali che saranno oggetto di percorrenza della carovana rosa del Giro d'Italia hanno assolutamente bisogno di interventi urgenti». Un appello quello del presidente Saurini che ha come destinatario, in particolare, il presidente Carlo Medici.