Gli investigatori della Squadra Mobile stanno andando a fondo nella vicenda del pestaggio consumato il sabato di Pasqua in via Battisti, tutto per un'automobile lasciata in seconda fila. Come emerso fin dai giorni successivi, le indagini si concentrano sulla vettura, una Golf Volkswagen nera della quale i testimoni hanno appuntato la targa.
Gli accertamenti della Polizia stanno entrando nel vivo proprio in questi giorni, una volta lasciate alle spalle le festività pasquali, quando l'inoperatività della maggior parte delle aziende private ha di fatto rallentato i riscontri preliminari. Se infatti la targa dell'automobile utilizzata dal picchiatore e dal suo complice risulta intestata a una società di noleggio del Norditalia, è pure vero che dall'azienda intestataria del veicolo ora bisogna risalire all'agenzia pontina che l'ha affidata al cliente e di conseguenza all'identità di quest'ultimo.
Potrebbe rivelarsi però un passaggio piuttosto complicato, l'ultimo, visto che molto spesso le vetture noleggiate da personaggi legati agli ambienti della criminalità, solitamente vengono intestate attraverso persone di comodo. Se sia successo anche in questo caso non è dato saperlo, ma stando alle prime testimonianze raccolte dagli investigatori il contesto dal quale provengono i picchiatori sembra essere proprio quello.