Il legale rappresentante di una società che si occupa di acquisto di auto è stato denunciato alla Procura della Repubblica per violazione della legge sui reati tributari, perché avrebbe evaso due milioni e mezzo di iva.
A scoprire questo illecito sono stati i funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli di Gaeta, i quali hanno avviato un'indagine nei confronti di una società della provincia di Latina, che si occupa appunto della compravendita di autovetture e fa affari con vari paesi in tutta Europa.
Gli inquirenti hanno acquisito una serie di documentazione dagli uffici della società sottoposta a verifica. Dall'analisi dei libri contabili e con l'incrocio di altri dati, i funzionari hanno accertato che la società ometteva sistematicamente le corrette annotazioni nel registro iva degli acquisti da Paesi comunitari.
Il legale rappresentante della società, che si è reso irreperibile, è stato denunciato alla Procura della Repubblica per violazione della legge sui reati tributari. L'indagine non ancora chiusa e potrebbe svelare fare emergere nuovi dettagli e responsabilità.