La paura ha fatto irruzione ieri mattina nella pace del centro storico alto di Terracina. Un uomo, ora ricercato dalla polizia, poco prima dell'ora di pranzo è entrato all'interno dell'unica parafarmacia della zona e ha messo a segno una rapina minacciando la titolare con un coltello.
Il malvivente, sulla trentina stando alle prime ricostruzioni della polizia, portava un cappuccio in testa e ha fatto ingresso nel locale subito dopo un'anziana signora, si è chiuso la porta alle spalle e, mostrando la lama, si è avvicinato alla cassa chiedendo il denaro, che gli è stato subito consegnato. Nel negozio, oltre alla commerciante, anche sua figlia di 13 anni e, appunto, l'anziana cliente, entrambe rimaste terrorizzate. La rapina si è consumata in pochissimi minuti. Il rapinatore dopo aver ottenuto il denaro se l'è data a gambe, probabilmente a piedi. Magro il bottino, consistente nell'incasso della mattinata.
Nessuno, stando almeno a quanto accertato fino al momento in cui si scrive, ha visto niente nei dintorni. È possibile che il ladro si sia dileguato verso piazza Assorati ma è solo un'ipotesi. Il centro storico alto nella tarda mattinata di solito è vuoto, se si escludono i frequentatori del centro anziani e qualche negoziante o artigiano.
Sul caso indaga la polizia del commissariato di Terracina, che mantiene il massimo riserbo. Su Corso Anita Garibaldi ci sono sia le telecamere comunali che gli impianti privati. E forse proprio dai filmati potrebbero arrivare informazioni utili per gli investigatori. Resta una sensazione di paura che forse era estranea al centro storico.