Non si placa, a Pomezia, l'emergenza legata al ritrovamento di esche avvelenate all'interno di alcune aree verdi.

Nello specifico, l'altra mattina, il personale delle Guardie zoofile ambientali del Norsaa di Roma è nuovamente intervenuto nella città industriale e ha prelevato altre polpette avvelenate, dall'aspetto molto simile a quelle recuperate alcuni giorni fa nella zona di Nuova Lavinium e per il cui ritrovamento è scattata una denuncia contro ignoti per uccisione di animali.

«Non essendo più un fenomeno localizzato - hanno specificato dal Norsaa di Roma, rendendo noto un appello a tutta la cittadinanza locale -, vi preghiamo di mantenere alta la guardia: qualora il vostro cane mangiasse le cose trovate per terra, fategli indossare la museruola, in attesa che si riesca a trovare questa persona che compie tali reati».