È stato condannato a un anno di reclusione, ma considerato il suo status di incensurato la pena è stata sospesa e lui è tornato in libertà.

Parliamo dell'uomo di Anzio, classe 1973, che nella mattinata di giovedì è stato arrestato per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti, oltre che per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

In particolare, durante il processo per direttissima celebrato ieri mattina nel Tribunale di Velletri, il giudice ha convalidato l'arresto messo a punto dai poliziotti della Squadra investigativa del commissariato di Anzio e ha poi inflitto la condanna, sospendendo la pena e disponendo il ritorno in libertà dell'uomo senza alcuna restrizione.

La storia, lo ricordiamo,...

Due chili di marijuana essiccata e pronta per essere spacciata.

E' questo quanto ritrovato dai poliziotti della Squadra investigativa del commissariato di Anzio all'interno dell'ex cinema di piazza Garibaldi, in pieno centro.

In particolare, dopo aver ricevuto delle segnalazioni, questa mattina gli agenti hanno arrestato un uomo incensurato, classe 1973, che ha provato anche a divincolarsi dalla presa dei poliziotti stessi.

Nel cinema in disuso, tra l'altro, era stata ricavata una piccola stanza, adibita ad abitazione. Ed è proprio qui che è stato ritrovato lo stupefacente.

L'uomo, di conseguenza, è stato arrestato per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti, ma anche per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Ora si trova ai domiciliari e, domattina, sarà sottoposto al processo per direttissima nel Tribunale di Velletri.

di: Francesco Marzoli