Minacciava l'anziano genitore, invalido al 100%, per avere soldi da spendere per droga, tabacco e alcol. "ti scanno come una capra" e poi calci e pugni contro l'anziano. Per questo un 47enne di Cisterna è stato per questo motivo allontanato dalla casa familiare dalla polizia di Cisterna
"Il destinatario della misura - si legge nella nota della Questura - da anni angariava l'anziano genitore invalido al 100 per cento con continue richieste di denaro, necessarie al proprio rifornimento quotidiano di tabacco alcool e sostanze stupefacenti .
La minaccia piu' frequente pronunciata in caso di rifiuto era "ti scanno come una capra "cui seguivano percosse con pugni e sberle fino a costringere all'impotenza l'anziano per poi perquisirlo alla ricerca di denaro anche sedendosi sopra di lui immobilizzandolo alla ricerca del portafoglio .

Di recente di fronte al mancato ottenimento del denaro l'uomo ha iniziato a devastare la casa presentandosi poi con una tanica ed un accendino minacciando un incendio . Incendio parzialmente appiccato e che ha leso anche l'autore autoustionatosi . La vicenda è emersa poiche' una pattuglia ha notato l'anziano genitore in lacrime a tarda ora in un bar di Cisterna . La scena ha colpito gli agenti con i quali l'anziano si è finalmente confidato circa la drammatica situazione .
I puntuali riscontri a supporto delle indagini immediatamente iniziate hanno portato all'emissione della misura cautelare nei confronti del figlio dell'anziano , figlio definito come "violento e fuori controllo" e ad oggi indagato per maltrattamenti in famiglia , rapina ed estorsione aggravate".