E' un bruttissimo episodio, quello avvenuto qualche notte fa a Nettuno, in pieno centro.

Soltanto oggi, infatti, si è appreso che intorno a mezzanotte e mezza di domenica un cittadino bengalese di 25 anni è stato aggredito da due giovanissimi italiani, che pare avessero intenzione di rapinarlo.

Tutto è accaduto sul lungomare Matteotti, nei pressi del Comune: inizialmente, stando a quanto appreso dalla polizia, due ore prima del fattaccio lo stesso venditore di rose era stato accerchiato da quattro o cinque ragazzi italiani, che volevano rubargli soldi e rose. Lui, però, era riuscito a scappare e a mettersi in salvo. Dopo un paio d'ore, però, ecco il nuovo incontro con due componenti di quel gruppo, che stavolta avrebbero iniziato a colpirlo con calci e pugni, sempre per rapinarlo di soldi e rose.

Il loro intento, però, non è riuscito e l'uomo straniero è rimasto a terra dolorante e insanguinato.

Di conseguenza, sono poi stati chiamati i soccorsi, col bengalese che è stato accompagnato al Pronto soccorso degli ospedali "Riuniti" di Anzio e Nettuno: qui, l'uomo è stato curato per le diverse fratture riscontrate, riportando una prognosi clinica di 30 giorni.

I poliziotti del commissariato di Anzio, acquisita la denuncia, hanno iniziato le indagini e stanno ora lavorando per identificare gli autori del pestaggio a scopo di rapina.