E' stata eseguita  dal medico legale Cristina Setacci, l'autopsia sul corpo di Salvatore Franzè, l'uomo di 74 anni, morto nei giorni scorsi a causa delle gravi ferite riportate in un terribile incidente stradale avvenuto lo scorso 3 giugno a Le Ferriere, alla periferia del capoluogo pontino. In base a quanto ricostruito, l'anziano era alla guida di una Ape Piaggio 50 quando per cause da accertare si era scontrato con un Iveco nel centro abitato della frazione e aveva riportato profondi traumi in diverse parti del corpo. A causa del violento impatto il quadro clinico di Franzè parlava di un trauma cranico ed era stato sottoposto anche ad un intervento chirurgico, proprio per il suo quadro clinico era stato ricoverato nel reparto di Rianimazione. Nonostante ogni tentativo di strapparlo alla morte l'uomo è morto al Santa Maria Goretti di Latina.  Sulla dinamica dell'incidente è in corso la ricostruzione da parte del personale della polizia locale che è intervenuto sul luogo del sinistro. Dopo una lunga frenata, infatti l'Iveco ha preso l'Ape che poi è finita contro il muro. Dopo che è morto la Procura per non lasciare nulla di intentato ha disposto l'esame del cadavere, la salma è stata riaffidata ai familiari per i funerali