Offese, accuse e minacce anche di morte . Non solo una gogna mediatica partita da Facebook, ma una situazione di stress e di paura che stanno impedendo al padrone del pastore tedesco di vivere normalmente e di uscire di casa. È quanto ha denunciato l'uomo proprietario del cane morto qualche giorno fa perché la catena a cui era assicurato è rimasta impigliata nella recinzione . L'uomo ha così sporto formale denuncia alle autorità accusando anche sia una vicina di casa sia la donna intervenuta per tentare di salvare il cane e che ha poi postato un video che è diventato virale. La prima secondo il denunciate lo avrebbe aggredito a male parole accusandolo di aver ucciso il cane, poi per entrambe invece si chiede di valutare se il comportamento tenuto non prefiguri una ipotesi di omissione di soccorso: avrebbero dovuto chiamare un veterinario non provare addirittura una respirazione bocca a bocca.