E' stato sentito ieri mattina dal giudice delle indagini preliminari Giorgia Castriota l'uomo arrestato lunedì mattina con la gravissima accusa di aver abusato di una bambina di appena quattro anni.
Una storia orribile i cui contorni, però, devono ancora essere definiti.
L'interrogatorio è avvenuto nel carcere di Latina dove E.F. si trova dopo la notifica della custodia cautelare da parte del gip di Roma e ha risposto alle domande sostenendo la sua totale estraneità ai fatti. Ha fornito al gip una versione assai diversa dalla sequenza contestata. I fatti sarebbero avvenuti, appunto, a Roma il 15 aprile scorso, nella casa in cui conviveva con la madre della bambina e gli abusi sarebbero avvenuti in bagno.