Le ricerche sono proseguite anche la notte. Uomini, mezzi a terra e in mare per verificare la segnalazione di un disperso arrivata ieri pomeriggio 27 agosto alla Capitaneria di porto di Gaeta da parte di un bagnino che nelle acque del litorale di Fondi, al confine con Terracina, stava assistendo alcuni bagnanti in mare. Momenti concitati, il mare stava cambiando ed è stato segnalato un uomo che non sarebbe uscito dall'acqua. Ma per tutta la giornata di ieri e la mattinata di oggi, nessun esito hanno dato le ricerche, anche con l'ausilio dell'elicottero. Gli uomini della Capitaneria di porto agli ordini del comandante Federico Giorgi sono ancora al lavoro. Ma ad ora non ci sono segnalazioni di persone scomparse presso nessuna delle forze di polizia. E questo fa ben sperare che si sia trattato di un eccesso di zelo, e, insomma, di un falso allarme. Ieri, con il compartimento di Gaeta, anche il personale dell'ufficio circondariale marittimo di Terracina comandato dal tenente di vascello Emilia Denaro. La situazione in mare anche oggi è proibitiva. Nel pomeriggio si valuterà cosa fare.