Non avevano l'aspetto dei ladri, semmai gli specialisti dei furti debbano andarsene in giro con la faccia sospetta, ma i loro movimenti ripresi dalle telecamere di video sorveglianza dell'ultimo negozio colpito sembrano tradire una certa dimestichezza con le azioni di quel genere. Un furto come tanti, quello consumato domenica pomeriggio all'interno dell'Occhialeria di corso della Repubblica, ma piuttosto indicativo per il fenomeno "taccheggio".
Una coppia di abili ladri, marito e moglie a prima vista, è riuscita infatti ad approfittare della distrazione di una giornata come tante dedicate dai molti allo shopping, per beffare i titolari e portare via un costoso paio di occhiali che probabilmente hanno scelto accuratamente. Forse in base al loro gusto, ma non è escluso che abbiano agito su commissione con l'obiettivo poi di rivendere il prodotto.
Le riprese della video sorveglianza che sono state fornite agli investigatori in sede di denuncia, mostrano perfettamente i movimenti dei ladri sin dal loro ingresso nell'attività commerciale. Appare chiaramente che si presentano nel negozio con l'intento di rubare e si comportano da perfetti clienti, approfittando della distrazione dei proprietari intenti a servire i clienti che in quel momento affollano la rivendita.
La coppia si mostra interessata agli espositori e si sposta da una parte all'altra. Inizialmente i ladri tengono le mani dietro alla schiena, poi iniziano a toccare gli occhiali. È la donna a provare il paio che poi sarà rubato e, coprendosi con il corpo, lo passa al compagno che lo mette via. Poi se ne vanno.