Una rapina condita da un'estrema violenza quella messa a segno la scorsa notte in una zona isolata di Lavinio. Vittima una coppia di fidanzati ventenni che si erano isolati in macchina. All'improvviso, intorno alle 4.30, tre uomini con il volto coperto si sono avvicinati alla vettura in cui erano i ragazzi. Uno dei tre era armato con una pistola e ha colpito violentemente al viso, e senza esitare, il ragazzo per metterlo subito fuorigioco. Poi i malviventi, in pochissimo tempo, hanno completamente ripulito la coppia portando via portafogli, gioielli e cellulari. Non paghi, uno del gruppo si è fatto consegnare le chiavi dell'auto e a bordo di quella i tre si sono dati alla fuga. Il giovane ha immediatamente cercato aiuto e in suo soccorso è giunto un residente della zona che gli ha prestato il telefono cellulare per contattare i familiari. In seguito il ragazzo è stato accompagnato per le cure del caso al Pronto Soccorso dell'Ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno ed è scattata la denuncia presso la Polizia di Stato. Ora gli agenti del locale commissariato hanno avviato le indagini per cercare di rintracciare questa banda che potrebbe colpire ancora. Un genere di reati, questi, che sembravano essere stati scoraggiati dopo anni di lavoro dalle forze dell'ordine. Era da tempo, infatti, che sul litorale non si segnalavano casi di coppie aggredite e rapinate. Ma il fenomeno rischia di essere tornato e l'allerta da parte degli investigatori è massima per cercare di rintracciare nel più breve tempo possibile questi criminali che girano armati e mettono a segno queste piccole rapine che fruttano poche centinaia di euro. I poliziotti, per prima cosa, stanno cercando di rintracciare l'automobile della vittima per tentare di risalire, tramite il percorso fatto ed eventuali immagini della videosorveglianza, anche ai suoi occupanti.