Vanno avanti senza sosta, sul litorale romano, le verifiche messe in atto dagli agenti del Posto mobile di Nettuno della polizia stradale.

In particolare, dopo le attività poste in essere il 14 agosto con il sistema "Trucam" e durante la notte di Ferragosto, negli ultimi tre giorni la Polstrada ha proseguito delle verifiche lungo le strade, sia con i normali posti di controllo che con il sofisticato sistema utilizzato già mercoledì scorso, unitamente al tablet collegato allo "street mobile", che consente di rilevare in tempo reale i dati relativi alle auto in transito.

In tale frangente, gli agenti sono riusciti a scovare cinquanta persone che si erano messe al volante senza l'assicurazione: di conseguenza, per loro è scattata una multa di mille euro e il sequestro del veicolo.

In totale, però, sono state circa 150 le sanzioni amministrative elevate nei confronti di persone di Nettuno, Anzio, Ardea e Pomezia, oltre a qualche cittadino di Roma: le altre infrazioni hanno visto l'assenza della revisione obbligatoria, con decine di veicoli sottoposti a fermo amministrativo con tanto di multa per i conducenti, ma anche il ritiro di alcune patenti per guida in stato di ebbrezza.

In quest'ultimo caso, tra il 15 e il 16 agosto sono stati dieci i ragazzi tra i 20 e i 30 anni, tutti del posto, trovati al volante con tassi alcolemici superiori ai limiti di legge.

Chiaramente, i controlli sono andati avanti anche ieri mattina, con le pattuglie operative lungo diverse strade del litorale.

In ultimo, ma non per importanza, venerdì pomeriggio, a Nettuno, gli agenti della Polstrada hanno fermato un giovane di Aprilia che si trovava a bordo della sua auto senza aver mai conseguito la patente di guida: di conseguenza, è stato denunciato per guida senza patente reiterata nel tempo, in quanto già in passato era stato segnalato per lo stesso motivo.

Vale la pena ricordare, in chiusura, che i controlli della polizia stradale del Posto mobile di Nettuno andranno avanti fino alla fine dell'estate.