Si è conclusa con successo la scorsa notte un'importante operazione antidroga dei carabinieri del Norm di Aprilia. I militari dell'Arma hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tre cittadini del Bangladesh, un 56 enne, un 31 enne e un 39 enne, tutti domiciliati a Roma.

In particolare i predetti, alle 21 di ieri, sono stati fermati di fronte alla stazione ferroviaria di Aprilia- Campo di Carne, mentre erano a bordo di un monovolume e trovati in possesso, a seguito di perquisizione veicolare, di tre valigie contenenti 20 chili di bulbi essiccati di papavero da oppio, successivamente sequestrati. Nel medesimo contesto operativo, i militari hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per lo stesso reato, altri due connazionali, un 43 enne ed un 48 enne, anche questi domiciliati presso la Capitale, trovati in possesso, nel corso di perquisizione domiciliare, di 300 grammi della medesima sostanza stupefacente, sequestrata. L'operazione riveste particolare importanza per aver interrotto l'attività delittuosa posta in essere da un sodalizio criminale che avrebbe venduto con lauti profitti, l'ingente quantitativo di sostanza stupefacente ottenuta dall'essiccazione dei papaveri, spesso assunta da connazionali impiegati in gravose attività agricole in questa provincia. Gli arrestati saranno tradotti presso la casa circondariale di Latina.