A Mazzocchio continuano a bruciare rifiuti di ogni tipo. L'anonimato degli incivili, però, stavolta è a rischio. Ieri, come racconta il sindaco Carlo Medici, c'è stato un sopralluogo da parte degli agenti della polizia municipale e sono stati trovati diversi indizi che potrebbero consentire di risalire a chi ha gettato lì la spazzatura.
Il problema parte da lontano. L'area industriale, essendo isolata rispetto al centro urbano, è stata spesso presa di mira e usata come discarica. Lì sono stati gettati rifiuti di ogni genere, molto spesso poi dati alle fiamme. E questo è uno degli aspetti che più preoccupa: cosa è stato bruciato in questi giorni?
Per avere un quadro più chiaro della situazione, ieri mattina gli agenti della polizia locale, accompagnati dagli amministratori, hanno effettuato un sopralluogo. Hanno ispezionato i cumuli di spazzatura e hanno trovato una serie di documenti con dati che consentono di risalire a delle persone fisiche o a delle aziende. Da ciò, come avvenuto in passato, ne scaturirà un'informativa in Procura.
Chiaramente in questa fase non è dato sapere se i soggetti cui appartengono quei documenti siano o meno i diretti responsabili dell'abbandono della spazzatura. Si tratta di un aspetto su cui verranno fatte tutte le verifiche del caso.
Un dato interessante è poi quello geografico. Nessun atto è riconducibile a persone di Pontinia; molti appartengono a soggetti residenti nei Comuni limitrofi, ma altri sono invece riconducibili a persone residente a decine e decine di chilometri di distanza dall'area industriale di Mazzocchio.
Ora, al netto degli aspetti giudiziari, il nodo centrale resta la bonifica dell'area. Un'azione connessa anche alla prevenzione del fenomeno dell'abbandono dei rifiuti. La svolta dovrebbe arrivare con la tanto attesa attivazione del sistema di videosorveglianza. Una procedura che è andata per le lunghe a causa di alcune grane burocratiche, ma ormai è questione di qualche settimana. In piedi c'è pure il discorso del consorzio obbligatorio degli industriali, che dovrebbe garantire una migliore manutenzione dell'area.