Nella giornata di oggi, in esecuzione all'Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Gip Giuseppe Cario del Tribunale di Latina, su richiesta del Sostituto Procuratore Marco Giancristofaro, un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Latina ha tratto in arresto Rosario S.G., classe 1984, noto alle forze dell'ordine (già agli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia, lesioni e tentata estorsione), perché nonostante la misura restrittiva in corso, finalizzata a limitare la pericolosità sociale del medesimo, inottemperante alla stessa si era ripetutamente allontanato dal domicilio, reiterando tale comportamento, in assenza di un qualsiasi autorizzazione.

Infatti, incurante delle disposizioni relative alla precedente misura cautelare, gli agenti addetti al suo controllo, lo avevano già tratto in arresto, nei giorni precedenti, per il reato di evasione in quanto l'uomo si era allontanato dall'abitazione per acquistare le sigarette. A seguito del Rito Direttissimo di ieri Gargano veniva nuovamente sottoposto alla misura dei domiciliari. Immediata l'attenzione del Giudice il quale, a seguito di segnalazione della Squadra Volante  in aggravamento a quest'ultima misura ne modificava la custodia determinandosi per la sua sollecita cattura e accompagnamento presso la Casa Circondariale di Via Aspromonte.