Sarà celebrato questa mattina, 23 settembre 2019, davanti al giudice del Tribunale di Velletri, il processo per direttissima a carico del ragazzo 18enne di Anzio arrestato sabato pomeriggio dopo l'aggressione perpetrata nei confronti di un giovane migrante nigeriano, messa a punto insieme a un 17enne, che è invece stato denunciato a piede libero.

In aula, assistito dal proprio avvocato, il ragazzo dovrà rispondere dell'ipotesi di reato di lesioni personali aggravate dall'utilizzo di un'arma impropria.