Oltre ad alimentare traffici poco chiari, in una situazione amministrativa indefinita, i cassonetti per la raccolta degli abiti usati costituiscono una condizione di degrado in molti angoli della città, specie quando vengono svuotati dai mendicanti in cerca di vestiti. Anche ora che il Comune, in attesa di definire la questione, ha rimosso quasi tutti i contenitori blu e gialli.
È il caso per esempio di via degli Osci, in prossimità dell'incrocio con via degli Aurunci nella zona tra piazza Aldo Moro e piazza Ilaria Alpi, dove si trova uno dei cassonetti sfuggiti alle rimozioni del Comune: nelle scorse ore i razziatori di abiti lo hanno completamente svuotato per scegliere gli indumenti da portare via, ovviamente senza curarsi di rimettere ordine. A denunciare la situazione di degrado che si è creata, sono stati i residenti, indignati per un problema che si trascina da anni. «Scene come questa sono all'ordine del giorno - ci spiega un cittadino che abita in zona - Questo cassonetto è stato spostato più volte ogni qual volta qualcuno si lamentava. Ora è finito sotto casa nostra, ma ci chiediamo perché dobbiamo sopportare questo schifo».