E' un 40enne di Aprilia uno dei due soggetti irreperibili ricercati nell'ambito della maxi operazione che ha disarticolato un'associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, strutturata su un gruppo criminale a connotazione territoriale, composto da soggetti residenti o domiciliati nel quartiere capitolino Primavalle, in un'area di edilizia popolare.
Sono due infatti i soggetti destinatari delle 33 ordinanze cautelari firmate dal Gip romano su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Capitale (due firmate dal giudice del Tribunale dei minori in quanto i destinatari sono due ragazzini) che risultano introvabili e per cui le ricerche sono state estese a tutto il territorio italiano. L'operazione, portata a termine dai Carabinieri della Compagnia Trastevere, ha interessato il quartiere noto a tutti come "Bronx di Torrevecchia" e segue un blitz molto simile che ha colpito, solo una settimana fa, le aree di spaccio da Ponte Milvio a Torpignattara, da Acilia, a La Rustica, dall'Infernetto, al Tiburtino e Fonte Nuova.