Nuova astensione della Camera Penale di Latina a partire dal 2 dicembre fino al prossimo 6 dicembre. E' prevista infatti l'astensione delle toghe dalle udienze penali e la motivazione dell'astensione, riguarda ancora una volta il decreto spazzacorrotti che abroga la prescrizione del reato dopo la pronuncia della sentenza del giudice di primo grado.  Già in passato era stato al centro di diverse polemiche e anche di una serie di interventi da parte di molti giuristi. "L'assenza di un segnale da parte delle forze politiche - si legge nella nota firmata dal presidente Domenico Oropallo e dal segretario Maurizio Forte - è dunque necessario di fronte a questa sordità della politica dare corso ad un ulteriore periodo di astensione per continuare nell'opera di corretta informazione della pubblica opinione e per richiedere alle forze politiche di assumere o sostenere iniziative e legislative, volte alla cancellazione della legge sulla prescrizione. In occasione dell'astensione dello scorso ottobre, l'adesione da parte delle toghe era stata molto alta. Anche in quell'occasione erano stati garantiti i processi con i detenuti. Per quanto riguarda la norma spazzacorrotti, i penalisti italiani dal primo giorno hanno denunciato con forza come "La riforma della prescrizione rappresenti una delle pagine più sciagurate della deriva populista e giustizialista del nostro Paese".