Emergenza continua, sul litorale romano, a causa del vento. Dopo le violente raffiche di venerdì, infatti, ieri gli alberi sono caduti ancora, generando non pochi problemi e danni su tutto il territorio compreso fra Pomezia e Nettuno, sia nell'entroterra che sulla costa.

Proprio a Pomezia, nella frazione di Torvajanica Alta, ieri mattina è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco del locale Distaccamento: in via Mare del Nord, infatti, un albero è precipitato al suolo, abbattendo il muro perimetrale di una casa e finendo addosso a una Peugeot 207 nera parcheggiata in strada. Ingenti i danni sia alle strutture che al veicolo, ma fortunatamente nessuno era nell'auto al momento del crollo. Sempre a Pomezia, nelle ore precedenti, alcuni alberi erano caduti in via Roma (angolo via Farina) e in via Pontina al chilometro 29+500: in entrambi i casi sono state colpite delle auto.

Ad Ardea, invece, a fare paura era stata una lamiera che, sulla via Severiana, era finita in strada, colpendo un'auto; alberi caduti, poi, in via Campo Selva, via Forlì e via delle Albicocche.

Tra Anzio e Nettuno, invece, ci sono state le situazioni peggiori: la città dedicata al dio pagano del mare, nella giornata di venerdì, era raggiungibile solo con la Nettunense. Gli accessi dalla Nettuno-Velletri, dalla Nettuno-Cisterna e da via Acciarella erano bloccati a causa di alberi caduti: super lavoro, dunque, per i vigili del fuoco del Distaccamento di Anzio e per i volontari dell'associazione "Nettuno" della protezione civile. Ieri, poi, dopo le emergenze per alberi caduti in via Visca, via Acciarella, via Santa Maria Goretti, via dello Scopone e via Olmata, a preoccupare è stata via Astura, a Cretarossa: qui, un grosso pino ha bloccato la strada, cadendo a terra da un giardino privato che, già nei giorni scorsi, era stato teatro del crollo di un altro albero. «Faccio un plauso a tutti gli agenti della polizia locale per l'ottimo lavoro svolto a servizio della collettività - ha dichiarato l'assessore alla Sicurezza di Nettuno, Marco Roda -. Inoltre, sono intervenute squadre composte dal personale della protezione civile che hanno provveduto allo sgombero della sede stradale».

Ad Anzio, infine, dopo i pini crollati in via Ardeatina (Villa Claudia) e in via di Valle Schioia (Lavinio), ieri i problemi si sono spostati nei giardini di Villa Albani e in via delle Camelie: in quest'ultimo caso, pompieri e protezione civile ("Nettuno" e "Airone" di Ardea) sono intervenuti per rimuovere dalla strada tre grossi alberi.