Servono nuove indagini. E' necessario sviluppare alcune indicazioni fornite dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario che ha disposto un supplemento investigativo per fare piena luce sulla morte di Alberto Liberti, uno stimato finanziere in pensione, trovato senza vita in località Foce del Duca, a poca distanza da Rio Martino la mattina del 17 gennaio del 2018. La Procura aveva chiuso il fascicolo non ravvisando i margini per contestare l'omicidio e per gli inquirenti si era trattato di un gesto estremo dell'uomo. "Non sono emersi - avevano sottolineato gli inquirenti - elementi tali da far emergere responsabilità a carico di terze persone". Una ricostruzione ai cui i familiari di Liberti non hanno mai creduto. E lo hanno fatto con una serie di considerazioni che alla fine hanno convinto il giudice del Tribunale a disporre nuove indagini. Sono molte le zone d'ombra nella morte dell'uomo che secondo il magistrato devono essere approfondite. Alberto Liberti era stato trovato morto da un passante. Il caso era stato archiviato e adesso è stato disposto un supplemento investigativo.