In aula oggi  in Tribunale,  la Procura ha riqualificato il reato. Nei confronti di Belen Rodriguez e il fidanzato Stefano De Martino,  viene contestata la rapina. Oggi davanti al giudice onorario Pierluigi Taglienti, si  è svolta l'udienza con un colpo di scena. La pubblica accusa ha modificato il capo di imputazione che in un primo momento era esercizio arbitrario delle proprie ragioni  e sono emersi dei fatti diversi - secondo quanto ipotizzato - da parte degli imputati che devono rispondere dell'aggressione nei confronti di due paparazzi. L'episodio era avvenuto sull'isola di Palmarola nell'agosto del 2012 mentre la showgirl era in vacanza.  I difensori degli imputati si sono opposti, alla fine il giudice ha disposto l'invio degli atti in Procura e in un secondo momento sarà fissata la data dell'udienza preliminare con  tutto l'iter previsto.  Per il reato di rapina aggravata  - come contesta la Procura -  la competenza è collegiale e non monocratica. C'è da aggiungere inoltre che il legale che assiste i fotografi che figurano come parti offese,  oggi ha presentato la rimessione della querela e la revoca della parte civile.