Chiosco a fuoco sul lungomare di Sabaudia, proseguono gli accertamenti. Sono in corso le indagini per stabilire le cause che hanno portato al vasto incendio divampato mercoledì sera sul litorale di Sabaudia non lontano dal chilometro 34 e da Torre Paola. La struttura del Maracanà montata lato mare è una location molto conosciuta anche tra i turisti, apprezzata per i servizi forniti, che si trova in uno dei punti più suggestivi della città delle dune. Per questo non sono mancati i messaggi di solidarietà ai gestori soprattutto via social, vittime, nel caso fosse accertata la matrice dolosa, di una gravissima intimidazione. Per ora comunque quella del dolo resta solo un'ipotesi non ci sono conferme e nemmeno smentite. Quello di Sabaudia dovrebbe comunque essere un lungomare "sorvegliato" almeno in alcuni punti. Troviamo telecamere a Torre Paola, prima di Ponte Giovanni XXIII ed anche in prossimità di via del Caterattino sempre lato mare. Non si esclude quindi che le forze dell'ordine stiano vagliando anche quanto registrato dagli "occhi elettronici" per tracciare eventuali spostamenti sospetti. Com'è noto, l'incendio è divampato intorno alle 19, i primi ad intervenire sul posto sono stati i Carabinieri Forestali che in quel momento erano di pattuglia sul lungomare.