In casa, oltre a marijuana e hascisc, una 25enne di Aprilia, un 35enne svedese, un 40enne della provincia di Treviso e un 24enne della provincia romana nascondevano anche alcune capsule contenenti ayahuasca e mambe. Droghe usate (in particolare la prima la cui traduzione è liana degli spiriti o dei morti) dagli sciamani amazzonici nei rituali magici. I quattro sono stati denunciati per produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti in concorso.