Atto vandalico e furto allo stadio comunale di Maranola, a Formia, visitato da sconosciuti l'altra notte. Un raid che ha provocato danni e che ha visto i soliti ignoti fare breccia anche nel locale del piccolo bar situato all'interno dello stadio. La scoperta della "visita notturna" è stata fatta nel pomeriggio di ieri, quando dirigenti della società del Formia si sono recati presso l'impianto sportivo, dove, tra l'altro, la seduta di allenamento del martedì della squadra che milita nel campionato di Eccellenza, è stata posticipata ad oggi pomeriggio.

Gli autori hanno prima forzato la porta della segreteria, rompendo il lucchetto e gettando in aria carte e documenti della società biancazzurra. Dai primi rilievi non sembra sia stato portato via nulla. Gli stessi sconosciuti hanno pensato bene di scendere al piano di sotto ed anche qui hanno rotto la porta dello spogliatoio dell'arbitro, ma hanno anche forzato i lucchetti degli spogliatoi situati all'esterno, riservati alle altre società che utilizzano l'impianto per gli impegni ufficiali. Non contenti per quanto fatto hanno indirizzato le loro attenzioni al bar dello stadio della frazione formiana e qui hanno portato via poco più di venti euro spicci che si trovavano nella piccola struttura commerciale, due bottiglie d'acqua e sei birre.

Un bottino magro per chi pensava di trovare qualcosa di più sostanzioso. Una consolazione, invece, se i protagonisti dell'episodio intendevano soltanto procurare dei danni. I dirigenti del sodalizio formiano hanno avvertito i Carabinieri della Compagnia di Formia, i quali, poco dopo, hanno raggiunto con una propria pattuglia l'impianto di Maranola. I militari hanno effettuato un sopralluogo all'interno di tutti i locali visitati dai vandali, per accertare i danni procurati ed hanno avvito le indagini tese a scovare gli autori di un gesto che non ha bisogno di ulteriori commenti.