I ricorsi in materia urbanistica ed edilizia battono tutti gli altri nel contenzioso affrontato dal Tribunale amministrativo di Latina nel corso del 2019.
I dati illustrati ieri confermano un elevato tasso di nodi legati al rispetto delle regole urbanistiche ed è solo l'ennesima prova di un abusivismo diffuso e della carenza di programmazione. Così sull'urbanistica si sono registrati 49 ricorsi in più rispetto al 2018; sono comunque aumentate anche le impugnazione in materia di immigrazione (+14), istruzione (+13), artigianato (+10). Complessivamente nel 2019 sono stati iscritti 718 ricorsi. Numeri che forniscono un punto di vista utile all'analisi economica.
Infatti lo stesso Presidente del Tar, Antonio Vinciguerra, nella sua relazione sottolinea come «... i dati riguardanti l'aumento del contenzioso mettono in luce per le province di Frosinone e Latina un assetto economico nel quale l'attività edilizia costituisce la parte dominante e una vocazione di sviluppo nel commercio e nei servizi. Attività che appaiono in ripresa dopo un periodo di regresso.