"Purtroppo in queste ore stanno girando sui social dei messaggi vergognosi che additano al pubblico ludibrio i nostri ammalati. È una roba di cui mi vergogno come terracinese, come cristiana, come italiana. Altrettanto penso delle inaccettabili forme di sciacallaggio e speculazione". Dure le parole del sindaco di Terracina Roberta Tintari, riguardo le reazioni di alcuni cittadini, soprattutto sui social e nei gruppi di chat, relative alle recenti notizie di nuovi contagi. Il primo cittadino non fa nomi ma è chiaro che si riferisce alla notizia, comparsa stamattina, del caso di positività del titolare del gruppo Orizzonte, Paolo Pagiaro. La società ha diramato una nota ufficiale ma sui social è psicosi e di vanno diffondendo messaggi di odio del tutto gratuiti e fuori controllo. Un comportamento deprecabile che Tintari condanna fermamente, nei confronti di tutti "i nostri ammalati". "Posso capire come sia la paura a dettare certi comportamenti, ma è esattamente il contrario di ciò che dovremmo fare, di ciò che dovremmo essere. In questa situazione dobbiamo tirare fuori il meglio da noi stessi: coraggio, unità, rispetto delle regole. Non la cattiveria o l'egoismo", spiega. "A proposito di regole, una nuova ordinanza del Ministero della Salute ha chiarito che l'attività motoria si può svolgere soltanto da soli e nei pressi della propria abitazione. Quindi, ho chiesto alla polizia locale di controllare tutti coloro che escono a correre o a passeggiare. Chi si trova anche soltanto poche centinaia di metri distante dalla propria abitazione, rischia il carcere fino a tre mesi. Questa emergenza sanitaria purtroppo non è un gioco. Sarà molto dura da affrontare per tutti. Combattiamola con durezza, come va combattuta qualunque guerra; ma senza perdere il filo d'amore che ci lega insieme. Prima o poi questa guerra finirà. E noi saremo ancora in piedi". Il sindaco spiega ai cittadini anche che "Noi non possiamo chiudere la città. Possiamo soltanto applicare decreti e ordinanze che provengono da enti amministrativi superiori, la Prefettura, la Regione". "Nell'ultimo bollettino provinciale - conclude il sindaco - si sono registrati due nuovi casi di contagio da Covid 19 sul nostro territorio comunale. A questi terracinesi va il nostro augurio di pronta guarigione, oltre che la nostra solidarietà".