Sono giorni di emergenza e controlli a tappeto sulle strade. Le forze dell'ordine, in questo caso la polizia locale, sono allertate per far applicare le restrizioni legate alla mobilità, fortemente ridotta per arginare l'espandersi del coronavirus. Non mancano però le storie singolari che però terminano sempre allo stesso modo: con la denuncia. E' accaduto ad Aprilia, dove gli agenti diretti dal comandante Massimo Giannantonio hanno denunciato due persone residenti a Sezze che erano però giunte ad Aprilia a loro dire per lavoro: fanno gli ambulanti e volevano vendere carciofi e verdura in strada. Sebbene ambulanti, non gli è consentito lasciare il territorio comunale in cui risiedono anche se per lavoro.