Una nave da crociera italiana, con oltre 900 persone a bordo alcuni dei quali provenienti dalla provincia di Latina, si trova bloccata al largo degli Stati Uniti, in Florida. Un appello affinché sia dato loro modo di sbarcare, arriva dal senatore di Fratelli d'Italia Nicola Calandrini. 

"L'odissea della Costa Magica è inammissibile - attacca il senatore pontino Nicola Calandrini - A bordo non ci sono vacanzieri ma 900 membri dell'equipaggio di cui 130 italiani che non riescono a trovare un porto d'approdo. Prima la Martinica, poi Cuba, ora Miami. Se è vero che sulla nave ci sono casi di Coronavirus, è altrettanto vero che ci sono persone sane, che non presentano sintomi, che devono sbarcare con tutte le dovute precauzioni, ed essere messe nelle condizioni di tornare nei loro paesi e nelle loro case. Chiediamo di sapere cosa sta facendo il Ministero degli Esteri per garantire l'approdo della nave, lo sbarco dei lavoratori italiani e come intende riportarli a casa. Il dramma dei marittimi della Costa Magica è lo stesso di tanti italiani che allo scoppiare dell'emergenza, per piacere o per lavoro, si trovavano lontano dall'Italia e ora sono impossibilitati a rientrare. L'Italia non può abbandonarli, non sono cittadini di serie B, il loro rientro deve essere garantito".