Mattinata di controlli, quella di oggi, per i residenti di un palazzo al centro di Nettuno. In particolare, dopo alcuni giorni in cui non erano mancate alcune problematiche, il sindaco Alessandro Coppola si è presentato nella zona in questione insieme a due pattuglie della polizia locale, agli agenti del commissariato di Anzio e al personale della Asl Roma 6. Il motivo: effettuare gli accertamenti sulle persone residenti nella palazzina in questione, visto che una persona che viveva nello stabile, qualche giorno fa, è risultata positiva al Coronavirus.
Il personale sanitario ha quindi controllato gli appartamenti e misurato la febbre agli inquilini: nessuno presenta sintomi, ma il possibile contatto con la persona "infetta" ha portato a stabilire una sorveglianza sanitaria di 15 giorni per tutti. Chiaramente, in caso di insorgenza dei sintomi tipici del Covid-19, occorre subito contattare la Asl.
«Abbiamo voluto dare una risposta sociale e sanitaria a questa situazione complicata. Ringrazio il dottor Gianmattei della Asl - ha fatto sapere il sindaco -, per il suo sempre preziosissimo intervento e per la sua costante collaborazione con questa amministrazione in un momento critico, il suo risolvere i problemi è una dote preziosa. Ringrazio la polizia locale che è in prima linea in ogni emergenza e che in questo fine settimana è impegnato in una serie di controlli sulle strade, e ringrazio il commissariato di Anzio che ci è sempre vicino così come i carabinieri che nei giorni scorsi sono intervenuti più volte su segnalazione dei residenti. Sono felice di poter dire che grazie alla collaborazione di tutti il compito gravoso di dover affrontare sempre nuove sfide in questa situazione diventa sostenibile. L'operazione di questa mattina è frutto del costante lavoro di assistenza e controllo del territorio messo in piedi dal Comune di Nettuno che non sta risparmiando nulla per superare questa emergenza. Ringrazio il dirigente e il comandante della polizia locale di Nettuno, che hanno presidiato al zona per due giorni per garantire corrette procedure e contribuire al contenimento del contagio del virus e i servizi sociali, che ad ogni emergenza rispondono prontamente schierandosi dalla parte dei cittadini che hanno bisogno".