Stavano facendo immersioni subacquee al largo di Tor Caldara, ma chiaramente questa attività non è consentita vista l'emergenza Coronavirus: di conseguenza, sono stati sanzionati dalla Guardia costiera. E' la storia di due cittadini che, questa mattina, ad Anzio hanno rimediato una multa dal personale coordinato dal tenente di vascello Luca Giotta.

In particolare, la motovedetta della Capitaneria di porto di Anzio ha notato la coppia mentre era in immersione vicino alla costa che fronteggia Tor Caldara: non potendo intervenire per i bassi fondali, la sala operativa neroniana ha mobilitato una pattuglia da terra, che ha identificato i due sub sull'arenile.

Non avendo fornito una valida giustificazione per la loro immersione, i due hanno rimediato una sanzione.