Stava distribuendo le ordinazioni come un normale take away, nonostante che le nuove disposizioni del DPCM per quanto riguarda la Fase 2 entreranno in vigore soltanto da lunedì 4 maggio. La polizia di Cisterna hanno quindi proceduto a chiuder il ristorante cinese di Corso della Repubblica per cinque giorni, in  attesa di ulteriori eventuali decisioni del Prefetto che potrebbero arrivare anche alla revoca della licenza commerciale. 

E' accaduto ieri a Cisterna dove gli agenti in servizio per contrastare la diffusione del Coronavirus hanno notato, all'ora di cena, un assembramento di decine di persone, tra l'altro senza rispettare le norme del distanziamento sociale.  Verificato che il numero degli utenti in attesa era notevole e che non vi era la minima disciplina nel ritiro, gli agenti hanno proceduto con la chiusura.