Non erano persone provenienti da altri comuni quelli che hanno scaricato i rifiuti al Castellone. La collaborazione tra Vigili Urbani e “Formia Rifiuti Zero” ha consentito di individuare e multare due “furbetti del sacchetto”, immortalati dalle fototrappole mentre abbandonavano rifiuti sulla strada nel quartiere di Castellone. I due trasgressori, peraltro residenti in loco, sono stati identificati e sanzionati con una multa di 300 euro.

             “Il sistema di controllo incrociato messo su dal Comune – spiega l’Assessore alla Sostenibilità Urbana Claudio Marciano – inizia a produrre risultati e sarà ulteriormente esteso nei prossimi giorni. Le fototrappole, dispositivi mobili che possono essere facilmente spostati da una zona ad un’altra, consentono di monitorare i punti critici della città, di rilevare le abitudini dei cittadini e di smascherare e sanzionare i comportamenti incivili. E’ ridicolo che chi ha la possibilità di fare la raccolta differenziata in casa preferisca ricorrere a pratiche lesive del luogo in cui vive. Ringrazio la Polizia Locale e la ‘Formia Rifiuti Zero’ per la collaborazione e l’impegno. Continueremo ad investire su questo tipo di controlli”.

             “Quello della differenziata è un percorso di civiltà che Formia ha abbracciato ormai da molti anni – commenta il primo cittadino Sandro Bartolomeo -. La città ha aderito a questa svolta culturale e lo dimostrano i numeri. A dicembre la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti si è confermata sopra la soglia del 70%. Molto c’è ancora da fare, partendo dall’efficacia dei controlli, ma siamo sulla buona strada. Il monitoraggio delle strade e l’uso dei dispositivi mobili non hanno solo una funzione deterrente, sono strumenti efficaci attraverso cui contiamo di stanare e punire chi ancora pensa di poter sfuggire alle regole del vivere civile”.