Con una sentenza pubblicata in serata, il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso del Comune di Anzio contro la Regione e la Città Metropolitana, oltre che nei confronti della società Anziobiowaste, in merito all'autorizzazione dell'impianto di trattamento dei rifiuti, con produzione di biometano, in via della Spadellata. 

I giudici, in particolare, hanno confermato che la variante del progetto non inficia in modo sostanziale l'autorizzazione del 2012 e, di conseguenza, hanno ritenuto corretto l'iter seguito dalla Regione.